Progetto

LE ORIGINI
Come noto, quando il Sistema di potere ha voluto vietare a tutti i costi la marcia forzanovista del 28 ottobre, Forza Nuova ha rilanciato indicendo una Marcia dei patrioti per il 4 novembre, aperta a tutti gruppi nazionali di buona volontà. La Fiamma Tricolore ha subito aderito all’iniziativa dichiarando la propria solidarietà ai forzanovisti e prendendo parte alla marcia. In quei giorni di alta tensione ideale, altri gruppi anche senza denominazioni specifiche e singoli simpatizzanti dell’Area si sono stretti intorno agli organizzatori. Il successo dell’iniziativa, l’entusiasmo, il cameratismo hanno indotto tutti a proseguire questo cammino unitario. Inoltre, negli ultimi anni, in svariate città e paesi i cittadini hanno spontaneamente dato vita a svariati comitati locali di lotta contro l’invasione, il degrado e il deterioramento delle condizioni di vita degli italiani. L’attuale progetto ITALIA AGLI ITALIANI, rappresenta questa stessa strategia perseguita oggi su scala nazionale, oltre che locale. ITALIA AGLI ITALIANI è quindi un punto di arrivo importante ma allo stesso tempo l’inizio di una nuova fase che guarda alle prossime elezioni ma anche ben oltre.

PROGRAMMA ELETTORALE
Nelle prossime elezioni le numerose proposte contenute nel programma possono essere riassunte sinteticamente in quattro categorie principali.
Resistenza Nazionale contro l’invasione, lo ius soli, i privilegi dati ai nuovi arrivati, la discriminazione di fatto ai danni dei nostri concittadini. I flussi migratori non vanno “gestiti” o “rallentati” ogni tanto. Vanno bloccati e invertiti. Non è impossibile: Polonia, Ungheria, Slovacchia ci dimostrano che è possibilissimo farlo se si ha la volontà politica.
Diritti sociali contro i cosiddetti ipocriti “diritti civili”. Ritorno allo stato Sociale. I veri diritti che uno Stato deve tutelare non sono quelli di gay e invasori clandestini, ma quelli dei suoi stessi cittadini che vogliono avere una propria casa, un lavoro stabile e dignitoso, la possibilità di formare una vera famiglia, di vivere in sicurezza nel proprio quartiere, di gestire la propria difesa.
Sovranità nazionale e Italexit, contro l’attuale asservimento alla dittatura mondialista di UE, NATO e EURO, con l’introduzione di una Moneta di Popolo dichiarata proprietà dei cittadini e non dei banchieri internazionali come ora. Una Moneta che non creando inflazione e debito possa portare alla diminuzione massiccia delle tasse, all’aumento dei salari e del livello di vita del popolo.
Rivoluzione Demografica contro l’attuale politica di estinzione. Il nostro Stato Sociale deve considerare la famiglia come un’impresa che produce “capitale umano” indispensabile per la sopravvivenza del popolo e investire risorse di conseguenza, vietando aborto e propaganda omosessualista e per contro, premiando massicciamente le famiglie più numerose. Senza bambini non ci sarà futuro.

PROSPETTIVE FUTURE: LA MARCIA CONTINUA!
Appare chiaro che questo progetto, nato da iniziative svolte in solidarietà e rafforzatosi nella battaglia elettorale avrà un ulteriore sviluppo. Fatevi avanti! Questo spazio è a disposizione di tutti i soggetti grandi e piccoli che aderendo al progetto lo rafforzeranno creando una simbiosi: movimenti e gruppi politici, comitati di lotta e di protesta, associazioni culturali e di categoria, studenti e tifosi, realtà sportive e di assistenza, lavoratori e disoccupati, giovani e anziani – in breve: tutte le forze sane del popolo! Anche la tipologia di lotta sarà la più varia – dalle proteste alle conferenze, dalle marce alle passeggiate per la sicurezza, dalla solidarietà ai bisognosi a quella ai patrioti perseguitati – e dipenderà in buona parte dalle proposte e dalla natura degli aderenti al progetto. Una cosa è certa: la Marcia continua!